Appena atterrati in Indonesia, vi trasformerete in un milionario istantaneo. Con un milione di rupie che attualmente equivale a circa 70 dollari USA, in questo Paese poco può bastare e, se si sta attenti, si può tirare avanti con meno di un milione di rupie a settimana.

Potete scegliere uno stile di vita semplice, da spiaggia, o vivere la vita alta con alcuni degli hotel a cinque stelle più lussuosi del pianeta a prezzi di bassa stagione che sono una frazione del costo altrove. Ecco i nostri viaggi per visitare l’Indonesia con un budget limitato.

Scegliete tra 13.466 isole

Bali è sostanzialmente più costosa della vicina Giava, che a sua volta è leggermente più costosa di Sumatra, ma l’enorme quantità di concorrenza che si contende i dollari dei turisti significa che si può vivere con un prezzo incredibilmente basso, anche a Bali. Due persone potrebbero potenzialmente vivere il sogno di Bali con circa 20 dollari al giorno, inclusi una stanza privata, i pasti e il noleggio di uno scooter.

In generale, man mano che ci si allontana dai sentieri battuti verso altre isole, il costo della vita diminuisce. Tenete presente, però, che agli estremi della più grande nazione insulare del mondo – nell’arcipelago di Alor, per esempio, o nelle lontane isole Maluku – i prezzi sono più alti a causa dei costi di trasporto delle merci (e dei veicoli e del carburante) verso le regioni più remote.

Scegliete il periodo più economico per andare

Da ottobre ad aprile è la stagione delle piogge a Bali e nell’Indonesia centrale, e la stagione più economica per viaggiare qui. A meno che non vogliate allontanarvi dai sentieri battuti – trekking nella giungla o scalata di un vulcano, per esempio – questo è spesso un periodo piacevole per essere in Indonesia. Le piogge sono di solito brevi e intense, intervallate da splendide giornate di sole. (Evitate però le vacanze di Natale e Capodanno).

Trovare un volo economico

Iscrivetevi al Jack’s Flight Club per ricevere aggiornamenti sui voli economici per Giacarta o Bali. In Indonesia, la compagnia di bandiera Garuda Indonesia, Air Asia o Lion Air collegano tutte le altre isole principali. Per avere un’idea approssimativa dei prezzi dei voli, è possibile viaggiare a tratta tra Giacarta e Bali a partire da circa 45 dollari, o da Bali a Labuan Bajo (accesso a Komodo) a partire da circa 35 dollari.

Prenotare l’alloggio più conveniente

Potete prenotare in anticipo, naturalmente, ma se ogni dollaro conta, prendete in considerazione l’idea di prenotare solo la prima o le seconde notti, perché le offerte migliori – ad esempio negli ostelli di Kuta – si trovano spesso chiedendo in giro. In alcune zone dell’Indonesia le stanze private sono disponibili a partire da 2 dollari, mentre i dormitori sono rari.

Spesso può essere più conveniente affittare un bungalow o una villa a lungo termine attraverso un sito come Airbnb che pagare una camera d’albergo a notte. Una buona camera doppia con aria condizionata a Bali costa 8 dollari a notte (colazione inclusa), ma un bungalow indipendente nella zona centrale di Ubud, con giardino e cucina, potrebbe costarvi meno di 6 dollari a notte se prenotate un mese intero.

Muoversi con un budget limitato

I trasporti pubblici sono economici ma irregolari, quindi la maggior parte dei viaggiatori sceglie di noleggiare un veicolo. Per mantenere i costi al minimo, prendete in considerazione il noleggio a lungo termine. Gli scooter sono economici (spesso si aggirano intorno ai 2 dollari al giorno se si noleggiano per una settimana o più), ma per sicurezza e protezione, prendete in considerazione l’idea di passare a un’auto, che vi costerà circa 10 dollari al giorno – particolarmente conveniente se viaggiate con gli amici. Con la benzina che costa meno di 0,50 dollari al litro (13 dollari al gallone), guidare da soli in Indonesia è economico.

Guidare in Indonesia – soprattutto a Bali, con i suoi sciami di motociclette – non è per i deboli di cuore, quindi se preferite non guidare da soli, potete noleggiare un’auto con autista per 20-30 dollari.

Traghetti, autobus e treni sono ottimi modi per frequentare la gente del posto

I traghetti collegano alcune isole e sono poco costosi, anche se irregolari e richiedono molto tempo. Prendiamo ad esempio il viaggio da Labuan Bajo a Bali: il traghetto settimanale costa meno di 20 dollari, ma è un viaggio di 33 ore, rispetto a un volo di un’ora!

Nelle isole più grandi, gli autobus a lunga percorrenza collegano tutte le città principali, ma solo a Giava e in alcune zone di Sumatra è possibile spostarsi in treno. In linea di massima, un posto a sedere in treno costa circa 1,50 dollari per ogni ora di viaggio, e si può prenotare tramite Kareta Api Indonesia. Il biglietto dell’autobus è di solito leggermente più economico e quasi sempre più veloce dei treni indonesiani.

Mangiare locale per mangiare economico

Sebbene l’Indonesia non abbia la varietà culinaria delle più piccole Malesia, Thailandia e Singapore, potete contare sul fatto di trovare cibo locale abbondante a prezzi spettacolarmente accessibili. A meno che non vi troviate in un centro turistico, di solito potete trovare un piatto unico – di solito nasi goreng (riso fritto) o mie goreng (noodles fritti) – per meno di 1 dollaro. Poiché vengono cucinati sul posto, gli ingredienti sono di solito freschi e spesso deliziosi.

La città di Padang, nella Sumatra Occidentale, ha esportato le sue raffinate tradizioni gastronomiche e si possono trovare ristoranti Masakan Padang (letteralmente cucina in stile Padang) – tipicamente un buffet in cui si riceve un piatto di riso e si può semplicemente indicare gli extra che si desiderano – praticamente in ogni città del Paese. Spesso si può mangiare un vero e proprio banchetto per circa 2 dollari; cercate di scegliere i locali che sembrano avere un ricambio costante di commensali.

Non bevete alcolici

Il modo migliore per mantenere bassi i costi in Indonesia è semplicemente evitare l’alcol. Una bottiglia di Bintang, la birra locale standard, costa circa 2 dollari, una bottiglia di vino “economico” parte da circa 10 dollari e una bottiglia di gin o whisky importato vi costerà probabilmente 30 dollari o più. Questi sono prezzi da supermercato: in un bar alla moda le cifre potrebbero triplicare. Se volete divertirvi senza spendere troppo, cercate le onnipresenti offerte di happy-hour 2 per 1 al tramonto.

Abbracciate la cultura della contrattazione

Contrattare è uno stile di vita in Indonesia e, al di fuori dei grandi centri commerciali e dei supermercati a prezzo fisso, ci si aspetta di contrattare per la maggior parte delle cose. Sebbene molti viaggiatori non si sentano a proprio agio nel contrattare per gli acquisti, scoprirete presto che un sorriso, una battuta e un paio di frasi di circostanza possono trasformare un noioso giro di shopping in un’opportunità per legare con la gente del posto. Al meglio, la contrattazione trasforma una mera transazione commerciale in qualcosa di molto più umano.

Bukan harga bule” (prezzo non straniero) fa sorridere.

Saya sudah bankrupt” (sono già in bancarotta) garantisce risate a crepapelle.

Ricordate, però, che la contrattazione deve essere finalizzata a stabilire un prezzo equo e vantaggioso per entrambe le parti. Alcuni viaggiatori si vantano della loro abilità nel contrattare, credendo che i venditori ambulanti abbiano sempre un profitto a prescindere. Questo non è sempre vero: la maggior parte dei negozianti preferisce vendere in perdita se è l’unico modo per sfamare la famiglia quella sera.

Contenuto liberamente ispirato a https://www.lonelyplanet.com/articles/indonesia-on-a-budget

Ti potrebbe piacere: